Instagram non Permette più di Usare il suo Nome

Anche Instagram non si ferma mai nei suoi aggiornamenti, però ultimamente fa storcere sempre di più il naso a molta gente.

A parte il fatto che il team dietro al social network (ossia Facebook) stia ultimamente facendo una serie di cambiamenti alle API mettendo in seria difficoltà tutte le applicazioni ad esso associate, l’ultima novità sono le regole appena introdotte per la protezione del proprio marchio.

Di che cosa si tratta?

Tra le ultime notizie Instagram , il social ha mandato un email di notifica a molti sviluppatori di applicazioni di terze parti dicendogli che ora non potranno più usare terminologie come Insta o Gram e simili, se vorranno continuare ad utilizzare le loro API per potersi connettere al social network ed offrire i loro servizi.

Seguendo le ultime direttive, gli sviluppatori non possono più:

  • usare “Insta”, “Gram”, “IG”, ed ovviamente “Instagram” nei loro nomi di applicazioni
  • usare il logo di Instagram, o del suo nome, o del simbolo della fotocamera, nelle icone delle loro applicazioni
  • usare il font Instagram stilizzato nelle loro applicazioni e materiale promozionale

In un ragionevole periodo di tempo gli sviluppatori dovranno fare i relativi cambiamenti, e quindi vedremo molti nomi cambiare tipo: statigram, followgram, webstagram, instacover, instacanvas, e tanti altri che già conosciamo!

Insta e Gram

Qui di seguito parte del messaggio originale ricevuto da alcuni sviluppatori:

We appreciate your interest in developing products that help people share with Instagram. While we encourage developers to build great apps with Instagram, we cannot allow other applications to look like they might be official Instagram applications or endorsed or sponsored by us.

“As we hope you can appreciate, protection of its well-known trademarks is very important to Instagram. For example, it has always been against our guidelines to use a name that sounds or looks like “Instagram” or copies the look and feel of our application. Similarly, as we have clarified in the new guidelines, use of “INSTA” and “GRAM” for an application that works with Instagram is harmful to the Instagram brand. It is important that you develop your own distinctive branding for your applications, and use Instagram’s trademarks only as specifically authorized under our policies.

La cosa sorprendente e che l’uso della parola Instagram e IG era ovviamente già proibito, ma al contrario, Instagram incoraggiava invece l’uso delle parole Insta e Gram; ed adesso le vuole togliere perché ha paura che qualcuno confonda altri prodotti come ufficiali o sponsorizzati da Instagram? Adesso?

Cambiare un nome di un’applicazione può non essere troppo complicato, forse, ma per chi magari ha costruito tutto il suo marketing attorno a quel nome non è di certo molto simpatico. E chi invece ci ha costruito dei prodotti fisici? Auguri!

Ora gli sviluppatori possono usare la terminologia: “(nome dell’applicazione) per Instagram”.

Questa a mio avviso è un’altra brutta vicenda attorno al mondo Instagram da dopo l’acquisto da parte di Facebook, e dopo che Instagram voleva cambiare i termini di servizio permettendosi di usare le foto delle persone per il proprio materiale pubblicitario. Le applicazioni terze, soprattutto quelle che da quasi subito hanno offerto una molteplicità di servizi per questo social network, sono proprio quelle che hanno fatto crescere e diventare grande Instagram, e la stessa le incentivava, anche le applicazioni più insignificanti.

Adesso è tutta un’altra storia. Instagram non è più quel social network che aveva fatto sognare i primi amanti del mondo dell’iPhoneography, non è più il luogo per parlare di fotografia smartphone visto che ormai si pubblica di tutto e di più, non è neanche più solo fotografia visto che è mischiata con i video, ed ora è anche sempre meno amica di chi creare servizi aggiuntivi per lei.

Per maggiori informazioni puoi leggere questa guida su come usare Instagram e restare al passo con le ultime novità.