Nuovi Macbook Pro con Utile Touch Bar per Fotografi e VideoMaker

Apple ha presentato i suoi nuovi Macbook Pro. Linea che arriva al 25° anniversario dall’introduzione del primo portatile Apple.

Nonostante sia siano viste alcune caratteristiche di migliorate prestazioni, il focus maggiore è stato sulla Touch Bar.

Un display secondario al posto dei tasti funzione che potrebbe essere molto utile per fotografi e videomakers professionisti.

Ma è poi così importante come aggiornamento? E ne giustifica il prezzo di vendita?

Tutti si aspettavano molto da questo 27 ottobre 2016, ma molti sono rimasti a bocca asciutta.

Tutta la concentrazione è andata esclusivamente sulla nuova linea dei Macbook Pro, e tutto il resto è rimasto un po’ in sordina.

nuovi macbook pro con touch bar

Nuovi Macbook Pro Sempre più Sottili

Importante enfasi è stata data sulla sottigliezza dei nuovi portatili. Tanto che sono diventati più sottili del Macbook Air. Lasciando quest’ultimo senza un aggiornamento specifico e con il suo futuro ancora tutto da definire.

macbook pro più sottili

I nuovi Macbook Pro sono consistentemente più sottili delle precedenti versioni. Il 13″ ha un volume totale inferiore del 23%, mentre il 15″ è il 20% più piccolo.

Sicuramente un vantaggio di portabilità, continuando ad avere prestazioni e performance professionali.

Enorme Force Touch Trackpad

Ti piace usare il comodo trackpad al posto del mouse? Ed approfittare di tutti i vantaggi delle gestures e di come sfruttarlo al meglio con i vari comandi?

Se è così, apprezzerai sicuramente l’enorme Force Touch che ora è stato creato per i MacBook Pro attuali.

E praticamente il doppio rispetto alla versione precedente, e cambia anche il sistema di costruzione. Grazie proprio a questa nuova tecnologia Force Touch si è potuti arrivare a queste dimensioni, impossibili con la struttura meccanica precedente.

Grazie a questo probabilmente nuove gestures potranno essere create nei prossimi mesi.

Per chi si aspettava invece un trackpad display e digitale, niente. Magari sarà per la prossima volta, se ce ne sarà veramente bisogno.

La Rivoluzione Touch Bar

A dispetto del Force Touch, digitale invece è diventa proprio la Touch Bar. Quella barra dei tasti funzione in alto, che effettivamente, quasi più nessuno utilizza, e che è arrivato il momento di modernizzare.

macbook pro touch id

Il vantaggio fondamentale è che questa barra digitale in alto si può personalizzare. E la personalizzazione è effettivamente fantastica, basta trascinare le icone dal desktop alla barra digitale per piazzarle dove meglio si vuole.

In più, la Touch Bar cambia a seconda delle applicazioni che si stanno utilizzando. Ed anche questo è un deciso vantaggio che si può sfruttare nel tempo.

Touch Bar per Fotografi

Durante la presentazione abbiamo visto come la Touch Bar può essere meglio sfruttata per chi utilizza Photoshop. E sicuramente anche altri programmi di fotografia come Pixelmator, Aurora HDR, Affinity, e molti altri.

Dove sta il vantaggio?

Prima di tutto quando un programma viene attivato, in questo caso Photoshop, la Touch Bar mostra subito tutta una serie personalizzata di icone da poter cliccare.

macbook pro touch bar e photoshop

I comandi aggiuntivi vengono posti dagli sviluppatori in questa barra digitale, velocizzando decisamente il workflow.

E sulla barra si possono usare contemporaneamente le due mani, rendendo ancora più veloce l’editing per chi sarà in grado di sfruttarlo al meglio.

Ma non solo, mano a mano che si cambiano i comandi, come ad esempio attivando i layers, oppure attivando la selezione, la barra cambierà nuovamente. Rendendo così il lavoro sempre più dettagliato ed intelligente.

In questo modo la Touch Bar si muove in continuazione, offrendo i comandi direttamente su tastiera, senza dover cercarli sul software.

Così facendo, in molte occasioni sarà possibile editare le fotografie a schermo interno, senza distrarsi con i comandi a schermo. E questa è sicuramente un’opzione che se sfruttata bene, potrà fare la differenza.

Touch Bar per VideoMakers e Youtubers

Come spiegato in precedenza, la Touch Bar si modifica mano a mano che si cambiano i programmi utilizzati. In modo istantaneo.

Nella presentazione è stata mostrata anche Final Cut Pro per l’editing video, e come questo ora può essere integrato nel display digitale aggiuntivo.

macbook pro touch bar e final cut pro x

Ci si può spostare tra le clip che si stanno editando, controllare l’audio, allargare e restringere il workflow, e molto altro ancora.

Per chi fa video sarà sicuramente un’aggiunta che potrà potenziare il modo in cui lavorerà.

D’altronde, la barra dei comandi funzione era un po’ sotto utilizzata, ora non lo sarà di certo più. Ma niente paura, per chi utilizza ancora gli F1, F2, questi sono assolutamente recuperabili in qualsiasi momento. Così come lo sono i comandi dell’attuale barra sui Macbook.

Display Migliorato

Anche il display dei Macbook Pro è stato migliorato, e diventa più luminoso, ricco di colori e con maggior contrasto.

Infatti, lo schermo è ora il 67% più luminoso, il 67% con più alto contrasto, e con una gamma di colori il 25% più ampia. Ad Apple piace sempre poter snocciolare questi numeri!

macbook pro display con più colori

Touch ID ed Apple Pay

Con i nuovi Macbook Pro è ora possibile utilizzare il touch ID con le impronte digitali. Proprio come si fa con gli iPhone di ultima generazione.

Uno dei vantaggi mostrati con il touch ID è la facilità con cui si possono avere più utenti. Basta toccare con il dito l’angolo destro della Touch Bar ed il computer riconosce subito l’utente. E riconoscendolo, cambia automaticamente lo schermo e le sue preferenze di utilizzo.

Per tutti i paesi dove questo servizio è attivato, si potrà pagare con l’impronta digitale direttamente da Macbook. Basta un tocco dove Apple Pay è attivata, e via a spendere i soldi in modo sempre più veloce e facile. Bisogna averli però sul conto, non basta toccare con il dito!

Altre caratteristiche Macbook Pro

Tra le altre caratteristiche rilevanti troviamo una migliorata potenza dei processori, Radeon Pro per il 15″, un pulsante dedicato a Siri e molto altro ancora.

porte thunderbolt 3 macbook pro

Tutte porte Thunderbolt 3! Si, è così, sono state eliminate tutte le altre e questa non è necessariamente una buona notizia per tutti. Ci vorranno un po’ di adattatori per questa transizione e poi sarà tutto creato per questo tipo di porte. Che possono gestire anche le Tipo-C.

Anche il MagSafe per caricare il Macbook Pro se n’è andato. Una innovazione di fatto molto utile che scompare, e che aveva salvato il computer a tanti ed in molte occasioni. Ma ora il portatile si può caricare indifferentemente da una qualsiasi delle 4 porte Thunderbolt 3, 2 porte per ogni lato. Però il MagSafe è sempre stata una chicca mostrata con orgoglio dai fans Apple.

La RAM poteva essere un po’ di più. Si parte da 8GB di base per i 13″ e da 16GB per il 15″.

Acquistare e Prezzi Macbook Pro

I nuovi Macbook Pro sono finalmente arrivati con migliorate prestazioni, ed alcune novità interessanti.

nuovi modelli macbook pro 2016 2017

La componente che ha fatto più parlare di sé è l’innovativa Touch Bar digitale al posto dei tasti funzione. E soprattutto il modo in cui usarla integrata con il sistema operativo, e con i vari programmi.

Se i software di fotografia e video sapranno integrarla molto bene, potrà effettivamente diventare indispensabile per migliorare il proprio workflow di lavoro.

I prezzi però sono stati decisamente maggiorati, anche per l’introduzione del Touch ID, per dimensioni e peso ridotte, e varie altre rifiniture.

Nella linea dei Macbook Pro ne è stato introdotto uno base senza Touch Bar. Ma a questo punto, conviene comunque averla se si affronta questo tipo di spesa.

Per i modelli con Touch Bar, i Macbook Pro da 13″ partono da 2.099€ con 256GB di memoria. Ed il Macbook Pro 15″ parte da 2799€ con 256GB di spazio memoria.

Per qualsiasi informazione ed acquistare i nuovi Macbook Pro, puoi andare direttamente al sito ufficiale Apple, e comparare tutte le caratteristiche.