Su Google Foto puoi Davvero Mettere tutte le Foto che Vuoi?

Google è sempre in fermento per inventare nuovi servizi ed anche per chiuderli. Come già da tempo annunciato, ci sarebbe stato un nuovo servizio che si sarebbe occupato del settore fotografia, e finalmente è arrivato: Google Photos o Google Foto.

Disponibile sia per computer, che per iPhone ed Android. Vediamo cosa offre.

Con Google Photos, che pare sia stato completamente riscritto da zero per proteggere al massimo la privacy degli utenti, l’obiettivo principale non è quello di costruire un nuovo social network ma di offrire agli utenti che scattano foto, un servizio che possa davvero essergli utile.

Le caratteristiche principali di Google Photos sono quindi la possibilità di avere storage illimitato per foto e video, e degli strumenti di ricerca che siano sempre più precisi per raggruppare e trovare le proprie immagini.

Lo storage è illimitato ma accettando una compressione d’immagine nel caso di foto e video di peso elevato ed alta qualità. Le immagini saranno compresse e ridotte ad un massimo di 16 megapixels, ed i video avranno al massimo 1080p.

Google Photos Foto

E’ possibile caricare anche immagini di risoluzione maggiore ma queste saranno conteggiate sul limite dello spazio di Google Drive che avete a disposizione.

Limitazioni che comunque non riguarderanno la maggior parte dell’utenza, soprattutto quella smartphone, la cui media dei files è generalmente inferiore a queste cifre, e che quindi potranno caricare tutti i media che vorranno senza dover più pensare a dove inserirli.

Sicuramente un vantaggio notevole, che può competere con 1TB messa a disposizione da Flickr, e che probabilmente sta diventando una nuova battaglia parallela tra i giganti del web per accaparrarsi la fedeltà degli utenti.

Un altro dei fattori importanti è che Google Foto è privato, così che potete caricare il vostro materiale in tutta sicurezza, e potete condividere solo quello di cui avete bisogno.

La ricerca diventa anche un fattore sempre più importante, e così come l’algoritmo di riconoscimento di EyeEm, e lo stesso simile creato da Flickr, anche Google ha proposto il suo metodo di ricerca e di riconoscimento interno, come quello facciale, ad esempio, che cercherà e metterà in relazione le persone tra di loro.

Oltre ai volti, Google Foto riconosce anche gli oggetti, ma sebbene in questo ambiente ancora ci sono degli errori, l’efficacia aumenterà senz’altro nel tempo e con la quantità di foto messe a disposizione per riconoscere e comparare tra di esse.

Ci sono ovviamente anche molte altre caratteristiche di Google Foto, come la possibilità di creare un link pubblico per condividere una foto ed anche cancellarlo in un secondo momento, la possibilità di usare strumenti di editing, e di fare backups automatici.

Con questa nuova applicazione Google fa un vero passo avanti nel mondo della fotografia e potrebbero essere molti gli utenti che inizieranno ad usare questa applicazione.

Puoi scaricare Google Foto per iPhone iPad direttamente a questa pagina ufficiale nell’App Store. Oppure puoi scaricare qui su Google Play la versione di Google Foto per Android.