Nikon Rinuncia alle Compatte DL per Straordinarie Perdite di Bilancio

nikon termina produzione fotocamere compatte DL

Nikon ha deciso definitivamente di terminare il progetto delle fotocamere compatte serie DL. Precedentemente menzionando il rallentamento nella produzione del sensore, poi ammettendo che le previsioni avrebbe potuto indicare una bassa vendita del prodotto. La notizia arriva contemporaneamente alla dichiarazione dell’azienda di aver ricevuto straordinarie perdite in bilancio per la fine del periodo 2016.

Che il mercato della fotografia stia cambiando lo sanno tutti. Almeno coloro che seguono questo settore negli ultimi anni.

Le aziende hanno bisogno di ristrutturarsi in fretta, e spesso e volentieri per le grandi aziende questo processo non è affatto semplice. Ed è facile che i primi danni comincino ad arrivare inducendo bruschi cambiamenti.

Gli smartphone hanno portato un’ondata inevitabile nel mondo della fotografia. Ma poi sono arrivate le action camera, i droni, le fotocamere a 360 gradi, e molto altro ancora. Insomma, è una categoria in fase di rivoluzione.

Il mercato delle fotocamere compatte è sicuramente quello che al momento sta soffrendo di più.

Nikon Cancella Compatte Serie DL

La serie Nikon DL doveva essere probabilmente la risposta alle fotocamere Sony RX100 e RX10. Ma l’azienda, con questo annuncio, ha visto bene di rinunciare a competere in questo settore.

Erano state annunciate già da due anni, ed avrebbero dovuto debuttare nel giugno 2016. Ma poi sono cominciati i ritardi, e le scuse. Oppure, già sapevano come sarebbe finita.

Il colpo di grazia è arrivato con la pubblicazione del rapporto finanziario annuale per l’anno 2016. Le perdite sono stimate attorno ai 456 milioni di dollari. Dei quali 263 milioni dovrebbero appartenere al settore dei semiconduttori.

L’azienda ammette anche che il mercato delle fotocamere digitali si è decisamente ridotto, obbligandola a prendere delle rapide decisioni in merito.

Nikon ha quindi dichiarato che ristrutturerà l’azienda per far fronte alle nuove difficoltà. Una dichiarazione che prima o poi doveva arrivare, e che probabilmente vedrà un cambiamento nella riorganizzazione dei dipartimenti, e delle priorità. Una stessa riorganizzazione con Sony ha già iniziato da tempo, e che l’ha vista sempre di più investire nei sensori fotografici di cui è ormai leader da tempo. E di cui si è confermata leader anche nell’anno 2016. Infatti, puoi leggere come Sony abbia aumentato le vendite dei sensori fotografici anche nell’anno 2016.

Bisogna però dire che Nikon ha già compreso questo cambiamento. Forse anche prima di altri brand fotografici. E questo avrà probabilmente portato alla produzione delle sue fotocamere action camera Keymission, entrando quindi nei 3 mondi delle action camera, delle fotocamere indossabili e di quelle a 360 gradi.

Una volontà comunque dell’azienda di stare al passo con i tempi, e di accettare la sfida. La competizione è però decisamente molto più elevata di quella che si poteva avere anni fa. E le aziende che spingono su ogni direzione sono decisamente molte.

Riuscirà Nikon a prendere in fretta la giusta direzione, ed a rafforzare la sua posizione nel mercato? Speriamo di si. Intanto non ci resta che attendere tutto il 2017 per vedere che altre rivoluzioni accadranno in questo settore.

15% di Perdite in Borsa in un Solo Giorno

[aggiornamento]: proprio dopo l’annuncio del rapporto finanziario, gli investitori hanno malamente reagito alla notizia. Nikon ha visto le perdite in borsa di ben il 15% del valore del titolo. Il che ha portato ad una perdita in valore di ben 1 miliardo di dollari: da 6.6 miliardi a 5.6 miliardi.

perdite Nikon dopo rapporto finanziario 2016

Grafico su Google Finance: perdite Nikon il 14 febbraio 2017

Insomma, una notizia che sicuramente ha messo ancora più in difficoltà la ristrutturazione dell’azienda. La quale comunque procede con il suo piano di pensionamento di 1000 impiegati, e riorganizzazione dei dipartimenti, tagliando quelli meno necessari. Il 2017 rappresenterà una sfida importante per Nikon, vedremo quali saranno le prossime scelte in fatto di fotocamere e nuovi prodotti.

Nikon Ritorna ai Fondamentali nel 2017

[aggiornamento]: Il 27 febbraio Nikon ha tenuto una conferenza stampa indicando la direzione che seguirà nei prossimi mesi. L’azienda non chiuderà alcun stabilimento ma attuerà comunque una politica aggressiva. Nel suo mirino sarà un ritorno ai fondamenti. Nikon si concentrerà sulle fotocamere di alta categorie, sulle lenti, e sul comparto mirrorless. Considerando che le compatte DL sono state eliminate, e le action camera KeyMission non hanno venduto molto, Nikon potrebbe non voler sviluppare ulteriormente neanche questa ultima categoria.

Sull’Autore

Davide Roccato

Blogger, scrittore, iPhotographer. Fondatore di Italianeography, appassionato di arte e nuove tecnologie. Puoi seguirmi su facebook, linkedIn ed INSTAGRAM: @davideroccato.

lascia un commento