Non Usare Questi Hashtag su Instagram. Perché?

Video Screenshot 2 Inbox
Il social network instagram è senz’altro uno dei mezzi più popolari per condividere le nostre fotografie, ed anche uno strumento per guadagnare denaro in molti modi diversi, magari postando una foto sponsor nel proprio profilo. Ma avete mai cercato degli hashtags senza trovarli? O magari siete stati penalizzati senza rendervene conto perché usavate troppi hashtags che magari sono stati bannati? Ebbene si, non tutto è permesso, e molti hashtags non sono più accettati ed ammessi.

Sebbene alcuni hashtags possano essere bannati per ovvie ragioni, altri ne sono totalmente oscuri, non sempre instagram da spiegazioni per i ban relativi a queste parole.

Alcuni ban persistono ormai da molto tempo, altri si aggiungono di mese in mese, od anno in anno.

Ad esempio, alcune persone potrebbero ingenuamente inserire degli hashtags come #photography o #iphoneography o #iphone e #popular. Ecco, questi sono bannati. Per quale motivo?

Leggi anche: 5 Vantaggi di Video Marketing su Instagram verso Vine

Perché troppo utilizzati e troppo generici e di conseguenza non rappresentano nulla da un punto di vista di descrizione ulteriore dell’immagine ma soprattutto sovraccaricano inutilmente i preziosi servers di Instagram. Per cui, non usateli più!

Altri hashtags ad esempio collegati alla nudità sono censurati ed eliminati, come ad esempio #sexy, #underwear, #lingerie, #naked, #nekkid, ed altri che si avvicinavano a foto dello stesso stile, come ad esempio #eggplantfriday, eliminato nel gennaio 2015

Leggi anche: Come Caricare foto su Instagram da PC con Gramblr. Ma è sicuro?

Parti femminili? Meglio stare alla larga, eliminati: #breasts #boobs #cleavage #bubblebutt e molte delle parole simili agli stessi concetti

#loseweight #thinspo sono state rimosse quando gli adolescenti le usavano per mandare messaggi che potevano essere rischiosi per la salute e quindi proteggere altri coetanei dal seguire gli stessi cattivi esempi.

Messaggi razzisti come #nigger non passano di certo, ed offensivi come #bitches neanche. Ma stranamente #bitch rimane.

Che regole ci sono? Non ci sono, appunto. Alcune si capiscono altre rimangono un mistero più totale.

Droghe? Non scherziamo. Eliminati anche #weed #marijuana ed altre droghe simili.

Leggi anche: Come funzionano i video su Instagram?

Inizialmente instagram aveva iniziato a censurare con un sistema inadeguato che metteva fuori uso ogni parole che al suo interno conteneva altre parole bannate. Ad esempio, se avevano deciso di mettere fuori uso la parola SEX, allora tutte le parole contenenti questa parola venivano eliminate.

Ovviamente il sistema non funzionava e di conseguenza sono poi passati ad un sistema che cercasse di comprendere il comportamento degli utenti ed eliminare quindi quelle parole che in un modo o nell’altro potessero risultare dannose ed influenzare un cattivo comportamento in altri utenti. Oppure semplicemente per proteggere i loro servers visto l’alto numero di risorse che ci vogliono per indicizzare tutte queste parole.
Molte di queste si possono comunque inserire nei commenti ma non risulteranno in nessuna ricerca quando verranno cercate.

Leggi anche: Come Utilizzare Instagram con Più Profili Multipli

Altri hashtags che sono ancora fuori uso sono ad esempio:

instagram hashtag ban

Leggi anche: Spam su Instagram ed Accounts Cancellati

La maggior parte di queste parole sono comunque collegate a materiale da adulti ed evitate quindi di inserirle od incorrerete nel rischio di essere messi temporaneamente fuori uso dal sistema di instagram. Un sito precedente che si poteva utilizzare per cercare questi termini era thedatapack, ma ormai risulta essere completamente offline e fuori uso.

Se non conoscete bene Instagram e volete sapere come utilizzare al meglio questo social network, affidatevi alla nostra guida completa all’uso di Instagram, sempre aggiornata alle ultime novità.

Sull’Autore

Redazione

News di fotografia, action camera, droni, smartphone, app di foto e video, e nuove tecnologie, con oltre 100.000 visitatori al mese. Iscriviti alla Newsletter per aggiornarti sempre sulle ultime novità.

lascia un commento