Nei Futuri Lampioni avremo Droni al Posto di Piccioni

amazon droni lampioni

Amazon le studia tutte e guarda al futuro molto più avanti rispetto a come lo vediamo noi. Un nuovo brevetto che gli è stato appena approvato, prevede l’uso dei lampioni come Docking Station, dove far atterrare i droni per ricaricarsi, riposarsi dal brutto tempo, ed anche scambiarsi pacchetti postali. I piccioni cominciano a guardare con sospetto tutto questo nuovo traffico nei loro posti di incontro preferiti.

Quando la federazione americana ha semplificato le regole per il traffico dei droni commerciali sapeva che non avrebbe fatto contenta Amazon.

Infatti, in queste prime regole, i droni possono essere operati soltanto a vista, facendo svanire le prime ambizioni del colosso americano di portare i pacchi postali ovunque, in modo più veloce.

Ma ovviamente si sa che questo è solo un rallentamento temporaneo, aspettando che la tecnologia migliori per garantire un’assoluta sicurezza di volo.

Amazon però non si ferma di certo ai primi ostacoli, ed anzi, guarda avanti, molto avanti.

Brevetto Amazon Droni Lampioni

brevetto amazon droni lampioni

L’ultimo brevetto dell’azienda la vede pensare ad un futuro dove costruire delle piccole casette sui lampioni delle città.

Queste casette, o docking station, sono in realtà delle mini piattaforme polifunzionali.

Interessante da notare che ci sono diversi obiettivi già pensati da Amazon, e presentati in questo brevetto approvato.

I più comuni sono quelli di pensare a queste stazioni come punti di salvataggio in caso di cattivo tempo. Il drone può quindi trovare un punto di riposo temporaneo dove posizionarsi prima di riprendere il volo.

Un altro utilizzo è quello di usarli come punti di scambio o deposito pacchetti. Punti dove i droni possono arrivare, aspettare i clienti, e scendere per depositare il pacco acquistato. Oppure anche punto dove scambiare i pacchi tra un drone all’altro, magari tra un drone regionale, ed uno di quartiere che conosce meglio la zona!

Docking Station Amazon

docking station amazon droni

Ma Amazon va ancora più in là, ed infatti, li considera anche come delle stazioni di rifornimento a gas liquido, o benzina, e non solo elettriche. Insomma, delle vere e proprie stazioni polifunzionali dove il drone può farsi 10€ di Super e continuare la sua corsa per altre destinazioni!

Piccioni, siete avvertiti, ben presto avrete compagnia. E sebbene i più anziani guarderanno il tutto con molto sospetto, i piccioni più giovani potranno decidere di essere più audaci e fare come questo corvo con l’aquila. Salire sul groppo del drone e farsi un giro gratis per la città!

Sull’Autore

Davide Roccato

Blogger, scrittore, iPhotographer. Fondatore di Italianeography, appassionato di arte e nuove tecnologie. Puoi seguirmi su facebook, linkedIn ed INSTAGRAM: @davideroccato.

lascia un commento